Fluency News Italiano #32

Mais um episódio do nosso Fluency News, para você treinar seu italiano com as notícias da semana!

32
Ouça também pelas plataformas digitais:
Receba notificações e baixe o material!
Fluency News Italiano #32
Quero receber tudo!
Não perca os próximos!
Seja avisado(a) sempre quando sair novos episódios e materiais!
Quero ser avisado!

Phrasal Verb lorem ipsum!

Leitura de 
20 min

Ciao a tutti!

Sejam bem-vindos e bem-vindas a mais um episódio da nossa série de podcasts, o Fluency News! Aqui, você vai poder treinar a sua escuta e ficar por dentro do que está acontecendo no mundo, sempre com as três principais notícias da semana, tudo em italiano! Ao longo do episódio, nós também adicionamos explicações em português das coisas que achamos que precisam de mais atenção, assim você não perde nenhum detalhe! 

No episódio desta semana, falamos sobre o Projeto Pegasus e a investigação que revelou o mau uso, por parte de agências governamentais em todo o mundo, dos dados de seus cidadãos. Também falamos sobre a China ter sido acusada de ter orquestrado um ataque cibernético ao Microsoft Exchange, e sobre as notícias vindas da NASA. 

Temos uma página de dicas de italiano no Instagram, vá conferir! @fluencytvitaliano
Toda semana, temos um novo episódio do Fluency News, não deixe de escutar! A presto!
Este episódio foi escrito por Renato Marinelli.

Transcrição do episódio:

Ciao a tutti! Benvenuti all’episodio 32 del Fluency News! Sono Renato Marinelli, e ti ringrazio per unirti a me quest’oggi, per praticare il tuo italiano e rimanere informato.

Prima che passiamo alle news, permettimi di ricordarti che puoi dare un’occhiata alla trascrizione di quest’episodio ed a tutte le nostre fonti cliccando il link della descrizione oppure visitando il nostro portale, fluencytv.com.

Oggi, le nostre storie principali hanno a che fare con la tecnologia e la privacy. Partiamo subito per parlare del Progetto Pegaso.
Attivisti di diritti umani, giornalisti ed avvocati in tutto il mondo sono attaccati da governi autoritari che usano attacchi software venduti da una compagnia di sorveglianza israeliana che si chiama NSO Group, secondo un’indagine relativa ad una fuga massiccia di dati.
Il Progetto Pegaso è una indagine collaborativa giornalistica sul NSO Group ed i suoi clienti.
Forbidden Stories, un’organizzazione no-profit basata a Parigi ed incentrata sul giornalismo, ed Amnesty International hanno avuto accesso alla fuga di dati relativi a più di 50,000 numeri telefonici corrispondenti a clienti di NSO dal 2016.
L’accesso ad i dati è stato condiviso dal Guardian ed altre 16 agenzie di stampa, incluso il Washington Post, il Le Monde, il Die Zeit ed il Süddeutsche Zeitung. Più di 80 giornalisti hanno lavorato in modo collaborativo per svariati mesi sull’indagine, che è stata coordinata da Forbidden Stories.
La NSO vende sistemi di sorveglianza a governi di tutto il mondo. Il suo cavallo di battaglia è Pegasus, un software di spionaggio - o spyware - che bersaglia dispositivi iPhone e Android. Una volta che un cellulare è infettato, un operatore di Pegaso può segretamente estrarre chat, foto, email e dati di geolocalizzazione, oppure attivare microfoni e fotocamere senza che l’utente se ne accorga.
La soffiata contiene una lista di più di 50,000 numeri di telefono che, si crede, sono stati identificati come quelli di persone d’interesse dai clienti di NSO dal 2016.
La presenza di un numero di telefono nei dati non rivela se un dispositivo è stato infettato con Pegaso o soggetto ad un potenziale attacco informatico. Al contempo però, il gruppo investigativo ritiene che i dati siano indicativi dei potenziali bersagli dei clienti del gruppo NSO.
Senza l’analisi forense dei dispositivi, è impossibile dire se i telefoni sono stati soggetti ad un attacco completo o meno usando Pegaso.
Il gruppo NSO ha sempre detto che “non vende il suo sistema a clienti governativi controllati, e che non possiede accesso ai dati degli obiettivi dei suoi clienti.”
In alcuni comunicati rilasciati dai suoi avvocati, la NSO ha negato “le false accuse” relative alle attività dei suoi clienti, ma ha detto che continuerà ad indagare sulle accuse credibili di uso improprio dei mezzi e che adotterà le necessarie contromisure”. Ha inoltre detto che la lista non può essere una lista di numeri “infettati dai governi che usano Pegaso”, ed ha descritto la cifra di 50,000 come “esagerata”.
Questo strumento rappresenta una cyber-arma così potente che la NSO può solamente esportare Pegasus in altri Paesi con il permesso del ministero della difesa di Israele. La compagnia vende solamente ai militari, ai corpi di polizia ed alle agenzie di intelligence in 40 Paesi anonimi, ed asserisce che analizza rigorosamente la situazione sui diritti umani dei suoi clienti prima di dare loro il permesso di usare i suoi software di spionaggio.
Ufficialmente, questo strumento può solamente essere usato contro bersagli sospetti di terrorismo o di crimine organizzato. Purtroppo però, il progetto investigativo ha svelato che molti clienti lo usano normalmente contro giornalisti, attivisti dei diritti umani, oppositori politici, avvocati e uomini di affari.
Il mese scorso, la NSO ha rilasciato un report sulla trasparenza in cui ha dichiarato di possedere un approccio all’avanguardia sui diritti umani ed ha pubblicato estratti di contratti con i clienti in cui si stipulava che potevano usare questo software solamente per indagini criminali e di sicurezza nazionale.
Non c’è niente che abbia suggerito che i clienti della NSO non abbiano anche usato Pegasus per risolvere faccende legate al terrorismo ed alla criminalità, ed infatti il gruppo giornalistico ha anche trovato dei numeri di telefono appartenenti a sospetti criminali.
Però, la vasta gamma di numeri nella lista intestati a persone che sembrerebbero non avere legami con la criminalità suggerisce che alcuni clienti della NSO stanno violando i loro contratti con la compagnia, spiando attivisti pro-democrazia e giornalisti che indagano sulla corruzione, come anche oppositori politici ed altre voci critiche nei confronti del governo.
Questa tesi è portata avanti da un’analisi forense dei telefoni relativa ad un piccolo campione di giornalisti, attivisti dei diritti umani ed avvocati i cui numeri sono apparsi sulla lista che è trapelata. La ricerca, condotta dal Security Lab di Amnesty, ha trovato tracce dell’attività di Pegaso su 37 dei 67 telefoni esaminati.
Il progetto Pegaso è probabile che scateni un dibattito sulla sorveglianza governativa in molti Paesi in cui si sospetta che venga usata questa tecnologia. L’investigazione giornalistica rivela che il governo ungherese di Viktor Orbàn sembra aver usato la tecnologia del NSO come parte della sua cosiddetta guerra contro i media, colpendo giornalisti investigativi attivi nel Paese come anche la cerchia stretta di uno dei pochi manager nel settore mediatico ad ad essere indipendente.
I dati rivelati e le analisi forensi rivelano anche che lo strumento di spionaggio del NSO è stato usato dall’Arabia Saudita ed uno dei suoi alleati più stretti, gli Emirati Arabi Uniti, per bersagliare telefoni di colleghi stretti del giornalista assassinato del Washington Post Kamal Khashoggi nei mesi successivi alla sua morte. Il magistrato inquirente che sta indagando sulla morte è anch’egli un candidato del tracciamento, i dati rivelati indicano.
Accedendo ai dati GPS ed ai sensori hardware del telefono, ha aggiunto, i clienti del NSO possono anche ottenere un registro dei movimenti passati della persona e tracciare la sua posizione in tempo reale con estrema precisione, per esempio stabilendo la direzione e la velocità di una macchina in movimento.
Gli avanzamenti più recenti della tecnologia adottata dal NSO permettono a questi di penetrare i telefoni con attacchi “zero clic”, intendendo che l’utente non deve neanche cliccare su un link infettato sul dispositivo per attivare lo spionaggio.
Guarnieri ha ottenuto delle prove che il NSO ha sfruttato i punti deboli associati ad iMessage, che è installato di default su tutti gli iPhone, ed è stato in grado di penetrare anche i dispositivi Apple più aggiornati che utilizzano la versione più recente di iOS. Il suo team di analisi forense ha scoperto attacchi tentati e completi di Pegaso a telefoni anche durante quest’ultimo mese.
La Apple ha dichiarato: “I ricercatori sulla sicurezza sono d’accordo nel dire che l’iPhone è il dispositivo più sicuro sul mercato.”
Il gruppo NSO si è rifiutato di fornire dettagli sui suoi clienti e sulle persone che spiano.
Da quando l’investigazione è stata pubblicata, molte agenzie governative in tutto il mondo sono state oggetto di polemica e di domande, dal momento che i numeri sono relativi ad attivisti, giornalisti ed oppositori, alcuni dei quali sono morti o scomparsi.
Nel 2017, per esempio, un giornalista messicano ha condotto una trasmissione live sulla presunta corruzione ed ha accusato la polizia di stato ed i politici locali di essere collusi con un boss locale chiamato El Tequillero. Ore dopo, era morto. Il suo numero di telefono appare sui dati soffiati. Anche se questa non è una conferma che il suo telefono era infetto, mette la sua morte al centro del dibattito.
L’investigazione e le ripercussioni sono enormi, non solo nel mondo della tecnologia e della privacy, ma anche in quello della vita quotidiana, dal momento che è stato provato che il gruppo NSO non sta usando la sua tecnologia per catturare criminali e sospetti di terrorismo, ma chiunque, dovunque. Dal momento che la fuga di notizie è in corso, c’è ancora molto da scoprire, e vi aggiorneremo senza dubbio quando avremo più informazioni.

<hlt>Nessa parte, encontramos a expressão “cavallo di battaglia”, na frase “Il suo cavallo di battaglia è Pegasus, un software di spionaggio”. Essa expressão significa literalmente "cavalo de batalha”, mas na verdade aqui a gente se refere ao produto, serviço ou a melhor qualidade que temos. Por exemplo, podemos dizer “il cavallo di battaglia di quel giocatore è il colpo di testa”, a melhor habilidade daquele jogador é o cabeçalho.<hlt>

Dobbiamo inoltre parlare della fuga di dati del Microsoft Exchange che è successa all’inizio di quest’anno. Alcuni Paesi e la NATO hanno criticato la Cina accusandola di essere responsabile di un attacco massiccio del server dell’Exchange della Microsoft, ed hanno detto al Paese che “deve agire con responsabilità.”
In questa critica collettiva, hanno raccomandato alla Cina di “agire con responsabilità nel sistema internazionale, incluso nel cyberspazio” e si sono detti determinati ad “adottare deterrenti ed a difendersi contro l’ampio spettro delle minacce digitali.”
Pechino è stata anche accusata dall’amministrazione Biden e dai suoi alleati occidentali di cooperare con hacker criminali o di utilizzare ransomware e di portare avanti altre attività digitali illecite.
La Cina ha negato tutte le accuse, dicendo che si oppone a tutte le forme di cyber-crimine, ed ha bollato le accuse come “preconfezionate”.
“Gli USA hanno spinto i propri alleati a portare avanti critiche senza senso contro la Cina sulla questione della cyber-sicurezza”, il portavoce del ministro degli esteri Zhao Lijian ha detto ai reporter.
L’inghilterra, l’UE, la Nuova Zelanda e l’Australia sono stati tra i Paesi che si sono uniti agli USA nell’accusare questi enti sponsorizzati dal governo di “attività cyber-malvagia”, come l’attacco alla Microsoft.
Il sistema di Microsoft Exchange supporta le email delle corporation più grandi, di piccoli business e di enti pubblici in tutto il mondo. La breccia ha colpito almeno 30,000 organizzazioni.
Dal momento che tutto ciò potrebbe creare stress, che ne dite di dare un’occhiata anche ad alcune belle notizie? Primo, il Telescopio Spaziale Hubble sta funzionando di nuovo dopo più di un mese di avaria dovuta ad un malfunzionamento elettronico.
Questo sabato 17 luglio, la NASA, ha detto che i suoi ingegneri erano riusciti ad accendere il telescopio, che orbita a 340 miglia sopra la superficie della Terra, ed a riavviare tutto l’hardware, una manovra ad alto rischio che è cominciata giovedì.
“L’Hubble è tornato!”, Tom Brown, capo della missione Hubble, ha scritto al suo staff per mail del Space Telescope Science Institute alle 5:56 a.m. “Sono emozionato di vedere l’Hubble che torna ad esplorare l’universo.”
“L’Hubble è un’icona, che ci da dei dati incredibili del cosmo sui passati tre decenni”, l’amministratore della NASA Bill Nelson ha detto in un comunicato.
Ed ancora a proposito di novità sulla NASA, quest’ultima e la European Space Agency hanno raggiunto un accordo di cooperazione su future missioni scientifiche relative alla Terra e su attività collegate in uno sforzo di comprendere meglio il cambiamento climatico.
“Il cambiamento climatico è un fenomeno che coinvolge tutti, una sfida globale che richiede un’azione ora”, Bill Nelson ha detto in un comunicato sull’accordo. “Questo accordo sarà un punto di riferimento per una futura collaborazione internazionale, in cui si potranno ottenere delle informazioni che saranno essenziali per risolvere queste sfide e per aiutare a rispondere alle domande più urgenti sulla scienza della Terra per il beneficio degli USA, dell’Europa e del mondo.”


<hlt>Aqui encontramos essa construção com o verbo “emozionare”, que è “sono emozionato di”, na frase “ “Sono emozionato di vedere l’Hubble che torna ad esplorare l’universo.”, ‘estou animado para ver o Hubble que volta a explorar o universo.”
Por isso, é melhor ter cuidado no que muda na construção italiana, que é o uso da partícula “di” depois do verbo “emozionarsi”. Pois, em italiano é sempre “emozionarsi di fare qualcosa”. <hlto>

E questa è la fine dell’episodio di oggi, ragazzi. Ovviamente torneremo la settimana prossima, con storie ancor più avvincenti, e con aggiornamento su quello che abbiamo detto negli episodi precedenti. 
E se você quer aprender inglês, espanhol, francês, italiano, alemão, japonês ou mandarim, mais rápido e com todo o suporte da Fluency Academy, você precisa se inscrever na nossa lista de espera! 
Garantir o seu nome nela é a sua melhor chance de se tornar aluno da Fluency Academy quando abrirmos uma nova turma. Então, aperte o link na descrição deste episódio e faça a sua inscrição 100% gratuita! Leva só uns 15 segundinhos!
Inoltre, assicurati di visitare fluencytv.com per ottenere accesso ad una tonnellata di contenuto gratuito. 
Ci vediamo la prossima settimana. A presto!

Stories

The Pegasus Project
https://www.theguardian.com/news/2021/jul/19/fifty-people-close-mexico-president-amlo-among-potential-targets-nso-clients

https://www.npr.org/2021/07/19/1017846666/cybersecurity-malware-spying-israeli-hacker-group

https://www.theguardian.com/news/2021/jul/18/revealed-murdered-journalist-number-selected-mexico-nso-client-cecilio-pineda-birto

https://www.vpnranks.com/blog/israeli-firms-spyware-found-on-phones-worldwide-targeting-activists-journalists/

https://www.bbc.com/news/technology-57881364

https://telex.hu/direkt36/2021/07/19/pegasus-nso-hungary-viktor-orban-cyberweapon

https://www.theguardian.com/news/2021/jul/19/nso-clients-spying-disclosures-prompt-political-rows-across-world

https://www.ndtv.com/world-news/pegasus-scandal-french-prosecutors-open-probe-into-alleged-media-spying-2490616

https://www.theguardian.com/news/2021/jul/18/viktor-orban-using-nso-spyware-in-assault-on-media-data-suggests?CMP=Share_iOSApp_Other

https://www.bbc.com/news/world-asia-india-57884096

https://www.theguardian.com/news/series/pegasus-project

https://www.moneycontrol.com/news/world/french-prosecutors-open-probe-into-alleged-pegasus-media-spying-7196711.html

https://www.theguardian.com/news/2021/jul/19/modi-accused-treason-opposition-india-spyware-disclosures?__twitter_impression=true

https://www.euronews.com/2021/07/19/spyware-sold-to-authoritarian-regimes-and-used-on-journalists-and-dissidents-probe-alleges
https://www.euronews.com/2021/07/19/spyware-sold-to-authoritarian-regimes-and-used-on-journalists-and-dissidents-probe-alleges

https://www.france24.com/en/europe/20210720-french-prosecutors-open-probe-into-alleged-use-of-pegasus-malware-to-spy-on-journalists

https://www.hindustantimes.com/world-news/china-iran-diplomats-among-people-in-list-report-101626736108335.html

https://m.thewire.in/article/media/pegasus-project-spyware-indian-journalists/amp?__twitter_impression=true

https://www.ndtv.com/world-news/pegasus-spyware-scandal-completely-unacceptable-if-true-eu-chief-ursula-von-der-leyen-2489938

https://www.reuters.com/world/middle-east/liberals-israeli-govt-discuss-nso-spyware-with-defence-minister-2021-07-19/

Microsoft Exchange hack caused by China, US and allies say

https://www.cnbc.com/2021/07/19/nato-and-eu-launch-a-cyber-security-alliance-to-confront-chinese-cyberattacks.html
https://www.politico.com/news/2021/07/19/chinese-government-recruiting-criminal-hackers-biden-500091

https://www.newsweek.com/nato-issues-rebuke-china-over-hacking-allegations-says-nation-must-act-responsibly-1611151

https://apnews.com/article/microsoft-exchange-hack-biden-china-d533f5361cbc3374fdea58d3fb059f35

https://www.bbc.com/news/world-asia-china-57898147

NASA and ESA sign agreement on climate science cooperation

https://spacenews.com/nasa-and-esa-sign-agreement-on-climate-science-cooperation/

NASA Returns Hubble Space Telescope to Science Operations

https://www.nasa.gov/feature/goddard/2021/operations-underway-to-restore-payload-computer-on-nasas-hubble-space-telescope
https://www.sciencemag.org/news/2021/07/hubble-back-famed-space-telescope-has-new-lease-life-after-computer-swap-appears-fix

https://edition.cnn.com/2021/07/19/world/hubble-telescope-nasa-scn/index.html



Renato Marinelli
Ciao a tutti ragazzi! Eu sou o Renato, seu professor nativo de italiano da Fluency Academy!
Nome do autor
Hey guys! Eu sou a Becca, teacher de inglês na Fluency Academy!
Nome do autor
Hey guys! Eu sou a Becca, teacher de inglês na Fluency Academy!
Assine nossa newsletter!
Não perca nenhuma novidade da Fluency Academy!

Não perca nenhuma novidade da Fluency Academy!

Preencha os campos ao lado:
Obrigado por
Se
Inscrever!

Assinatura confirmada! Agora você receberá todas nossas novidades e materiais exclusivos em seu email.

Não perca nenhuma novidade da Fluency Academy!

Preencha os campos ao lado:
Oops! Something went wrong while submitting the form.

E aí, curtiu a aula?
Não fique de fora da nossa turma de verão!

Conheça a maior escola online do Brasil e junte-se a outros 30 mil alunos.

Garanta sua vaga

Nova turma aberta! Garanta sua vaga!

Entre para a fila de espera e garanta uma vaga para a próxima turma do dia 05/10/2020.

Matricule-se
Acesse o link abaixo e garanta uma vaga para a próxima turma.
Venha fazer parte da Fluency Academy!
No items found.
Playlist
Now playing: 
Fluency News Italiano #32
Fluency News
50+ podcasts
Recomendados para você!

Materiaismaisbaixados!

The Fluency Hacking Method
O guia definitivo de aprendizado de idiomas!
Baixar Material
Dicionário de Phrasal Verbs
Ebook de Inglês
Baixar Material
Guia prático de reduções de inglês
Walk 'n' Talk Especial #02
Baixar Material
Inglês Nativo?
Palavras que você aprendeu e que ninguém fala
Baixar Material

Bora para a próxima aula!

Next Class!
Confira nossos 
últimos podcasts!
Confira nossas 
últimas LIVES!
#Agora no Instagram
Inglês
Francês
Espanhol
Alemão
Italiano

Escute os episódios dos nossos podcast do seu idioma favorito!

Spotify - InglêsSpotify - EspanholSpotify - FrancêsSpotify - ItalianoSpotify - Alemão
This is some text inside of a div block.
This is some text inside of a div block.
This is some text inside of a div block.
This is some text inside of a div block.
1.1
982
Cookie Talk

Nós utilizamos cookies para aprimorar sua navegação e personalizar sua experiência dentro do FluencyTV!

Acessar meu Curso
Fazer Login
Ainda não é nosso aluno?
Entre em nossa fila de espera!